L'ente Turismo Thailandia conferma il ritorno alla normalitÓ.
sabato 13 settembre 2008

Ad oggi non sussistono rischi per i turisti presenti in Thailandia, dove il funzionamento in condizioni di normalità di tutti gli scali aeroportuali e delle stazioni ferroviarie permette lo svolgersi regolare delle attività programmate. Questo, in sintesi, il messaggio dell'aggiornamento giunto in redazione dall'Ente nazionale per il turismo thailandese in Italia. "Nella capitale Bangkok - si legge - proseguono le consuete operazioni senza alcun tipo di interruzione presso uffici, strutture alberghiere e resort, ristoranti e centri commerciali; allo stesso modo sono normalmente in servizio tutti i mezzi di trasporto pubblico, metropolitane, bus, city-taxi e lo Skytrain". Le zone della città e i maggiori centri di attrazione turistica - continua la nota - come The Grand Palace, Wat Pho, Wat Arun-Temple of Down e Sanam Luang-The Royal Ground, oltre all'area fluviale Chao Phray, sono totalmente sicure". In collaborazione con tour operator ed agenzie di viaggi, l'ente è a disposizione per fornire informazioni e rassicurare i viaggiatori in partenza per la Thailandia sulle reali condizioni di sicurezza che sussistono al momento nel Paese