Phuket Thailandia
 


 
Advertisement


PDF Stampa E-mail
lunedì 30 giugno 2008
Nel paese dei "Sorrisi a Pagamento" nuove idee per alleggerire il portafoglio del Farang lavoratore, avanti tutta Thailand! Tratto dal sito: http://visaforthai.blogspot.com
... è davvero una novità dedicata a noi in maniera disinteressata?


Io dico di no, e la strada è ancora lunga per assicurare ad un cittadino del mondo che sceglie la Thailandia come territorio un documento che dovrebbe non solo essere rilasciato in maniera permanente, ma GRATUITAMENTE!!!

Si pagano poi fior di TASSE sia da dipendenti che da imprenditori in questo paese, senza peraltro aver alcun beneficio da tutto cio'!

In realtà i benefici che deriverebbero da un documento simile sono soprattutto di disbrigo delle pratiche, senza bisogno che persone bussino alla porta ogni 3 mesi, quindi allevierebbero il lavoro degli impiegati al Labour Office.

Se poi date un occhiata alle tasse applicate attualmente vi accorgerete di un misero gioco al raddoppio, nessuno sconto in caso di periodi prolungati, è un po' come quando andate al mercato e chiedete:

"quanto costa questa maglietta?" e il furbo di turno dice "150 baht" e voi ribattete "e se ne compro 5?" a questo punto il povero analfabeta prenderà la calcolatrice rifacendo il conto almeno 3 volte e vi risponderà "750 baht" a quel punto vi chiederete... "ma che cazzo di conto ha fatto questo, mi aspettavo che calcolasse una percentuale di sconto ed invece ha semplicemente moltiplicato per 5"

Al comune del mio paese uno straniero immigrato non mi risulta paghi nessuna tassa, o perlomeno non una tassa continua, magari pagherà un imposta di bollo per il rilascio vitalizio, ma pagherà quello che paga un cittadino Italiano, non di più e non di meno, io ho ancora in un cassetto il mio libretto di lavoro di quando avevo 14 anni!!!

Udite, udite... la proposta PERMESSO DI LAVORO BIENNALE PER LA MODICA CIFRA DI BAHT 20.000!!!

Ma se prima se ne pagavano 3000 da 6 mesi ad un anno!!! Già un furto a mio avviso!

L'articolo si conclude con la frase:

"Abbiamo ricevuto un feedback positivo da molti hotel riguardo questa iniziativa, in quanto loro assumono molti stranieri."


Ma per forza cazzo... non vogliono più vedere delle facce di merda ogni 3 mesi, e comunque le spese il più delle volte sono a carico del dipendente!!!

Comunque leggiamo insieme l'articolo tratto dal Phuket gazette, poi ognuno ne trarrà il proprio giudizio personale.

L'Ufficio del lavoro valuta la possibilità di rilasciare permessi di lavoro con scadenza biennale

Phuket: Il Ministero del Lavoro sta prendendo in considerazione il rilascio di permessi di lavoro biennali, Janya Yingyong, capo della sezione "permessi di lavoro" presso l'Ufficio Provinciale del Lavoro (PPLO) di Phuket, lo ha confermato.

Nel sistema attuale, i permessi di lavoro sono validi solo fintanto che il titolare del permesso di soggiorno (visto o estensione), è autorizzato a rimanere sul territorio dall'ufficio Immigrazione.

"Il visto ed il permesso di lavoro saranno basati sul tipo di attività e richiesta del datore di lavoro. Tuttavia, il permesso di lavoro sarà indipendente dal permesso di soggiorno (visto o estensione)."


"Per esempio, nel caso in cui fosse rilasciato un permesso di soggiorno (visto) valido per tre mesi, potrebbe comunque essere rilasciato un permesso di lavoro valido per un anno", spiega K. Janya.


L'estensione del permesso di lavoro sarebbe a disposizione solo per le imprese approvate dal consiglio di amministrazione dell'industria (Boi), ha aggiunto.

K. Janya continua affermando che questo contribuirebbe a far diventare i permessi di lavoro Thailandesi più simili a quelli utilizzati in altri paesi.

"Sarebbe molto meglio di quanto lo sia oggi", ha detto.


Tuttavia, K. Janya spiega che il progetto è ancora agli inizi e che deve ancora essere considerato prima che passi in approvazione.

"Anche se il Ministero del Lavoro intendesse rilasciare permessi di lavoro più lunghi, non ci aspettiamo di vedere risulati prima di 2 anni", ha detto.


K. Janya aggiunge che le condizioni sottoposte al Ministero riguardanti l'eventuale rilascio di permesso di lavoro biennale è al vaglio insieme con la proposta di costo stabilita in 20000 baht.

Le attuali tasse di rinnovo sono di 750 baht per periodi fino a tre mesi; 1500 baht, per periodi da tre mesi a sei mesi; 3000 baht, per periodi da sei mesi a un anno, e qualsiasi combinazione di queste, per periodi di più di un anno .

Un altro funzionario presso il PPLO dice al PG;

"Abbiamo ricevuto un feedback positivo da molti hotel riguardo questa iniziativa, in quanto loro assumono molti stranieri."

Dal phuketgazette.net, traduzione Italiana Ivan Pasinetti
 
< Prec.   Pros. >
Domenica, 20 Gennaio 2019 08:30:34

Chi e' online

Meteo

Cambi in loco

Vola a Phuket

Logo

Fly Low Cost

15 Voli
 
© 2007 - 2019 Phuket-Thailandia.it, all Rights Reserved