Phuket Thailandia
 


 
Advertisement


PDF Stampa E-mail
domenica 09 dicembre 2007

Massimo e Sylvie, Il soggiorno andava dal 31 ottobre al 7 novembre 2007.

Siamo arrivati a Bangkok il 31 ottobre, con un volo Air France (per conto nostro), e due ore dopo l'atterraggio, ci siamo imbarcati su di un volo THAI per Phuket, come organizzato da Martino - amicidiphuket.  All'arrivo, come previsto, c'era Martino ad aspettarci... Il cielo era coperto, ma sapevamo già che fine-ottobre/inizio-novembre non era un buon periodo...  Martino ci ha accompagnati all'agenzia di viaggi di sua Zia, dove abbiamo saldato i conti degli alberghi prenotati e ciò che rimaneva da pagare. Lì abbiamo incontrato un'altra coppia di italiani.  Insieme a loro, abbiamo deciso di prenotarci per un'escursione l'indomani sulle isole Phi-Phi.  Abbiamo optato per l'offerta consigliataci da Martino, anche se era più cara rispetto ad altre. In seguito, abbiamo avuto conferma di aver fatto la scelta giusta.  Poi Martino mi ha assistito nel comprare una scheda telefonica convenientissima affinchè potessi chiamare l'Italia ad un costo molto contenuto e ci ha accompagnati al nostro Hotel (Karonburi Phuket) di fronte alla spiaggia di Karon.  L'albergo era pulito, carino e dotato di tutti i comfort.  L'unica pecca, se si può chiamare così, è che avevamo prenotato una stanza vista mare... In realtà, uno squarcettino di mare si poteva intravedere solo dal corridoio che portava alla nostra stanza... Perciò, la differenza di prezzo rispetto ad una stanza senza vista mare non è giustificata e non vale la pena...   A cena, siamo andati fino a Kata a mangiare in una trattoria indicataci da Martino:  FANTASTICO ed economico.  Abbiamo mangiato pesce freschissimo alla griglia e riso per neanche 600 Bath in tutto (circa 12 Euro)...  
 
Il giro alle isole Phi-Phi è stato memorabile...  A bordo dello Speed Boat, c'erano frutta e bibite a disposizione; c'era anche un pranzo al sacco, scelto prima di salpare, tutto compreso nel prezzo.  Le isole sono meravigliose...  Siamo rimasti particolarmente incantati da Maya Beach e da Bamboo Island.  Abbiamo anche potuto fare dello Snorkeling e stare in mezzo a vari pesci coloratissimi... Il mare cristallino ha dei colori incredibili...  
 
L'indomani mattina, siamo andati sulla spiaggia di Karon, dove sbucavano qua e là una miriade di granchietti color sabbia.  Purtroppo, si è messo a piovere forte e siamo dovuti tornare in albergo.  Per pranzo, abbiamo preso un Tuktuk e siamo andati a Pattong...  Cittadina caotica, con una bella e lunga spiaggia, attrezzata per i turisti.  Pattong era piena di giovani e, visto che diluviava, ne abbiamo approfittato per fare shopping.  Ci sono tantissimi negozi e bancarelle... C'era anche una festa per l'apertura dell'alta stagione: migliaia di bancarelle ovunque, cibo a profusione, colori e musica dappertutto... Ci siamo rimasti fino a sera inoltrata.
 
L'indomani, siamo partiti per Coral Island, seguendo il programma propostoci da Martino.  La mattina, un minibus ci ha portati fino al porto di Chalong, dove abbiamo preso uno speed boat per Coral Island Resort.  Dopo una mezz'oretta, siamo approdati sull'isola.   Purtroppo, ha cominciato a piovere a dirotto....  Dopo le formalità alla reception, ci hanno portato nel nostro bungalow in prima fila, direttamente sulla spiaggia (ce lo aveva consigliato Martino ed aveva ragione).  Molto semplice ma pulito e con tutte le comodità. Ci hanno però informati che la mattina, dalle 09h00 alle 11h00 ed il pomeriggio dalle 14h00 alle 18h00, non c'era corrente elettrica.  La cosa ci sembrava un pò scomoda, ma a dir il vero, non rappresentava nessun problema.  Durante quelle ore, uno sta sulla spiaggia o dentro l'acqua... poi, alle 15h00 ti portono sia tè che caffè con qualcosa da mangiare... Insomma, va benissimo così.  Coral Island è una bella isola, molto verde, una spiaggia bianca, un mare cristallino ed una lunga barriera corallina.  Certo, non si può fare altro che rilassarsi, fare snorkelling, ammirare la fauna (siamo riusciti a vedere una coppia di tucani selvatici...) e mangiare....   Tra l'altro, ci si mangia bene sia al buffet che con il menu alla carte. Ovviamente, è più caro che sull'isola di Phuket, però rimane ragionevole...  La sera, non c'è molto da fare...  non c'è animazione o altro... solo un bigliardo e la TV Thai...  Se poi piove, sei costretto a rintanarti nel bungalow... Però va benissimo per degli sposini !    L'indomani, abbiamo passato tutta la giornata in giro per l'isola, la spiaggia e nell'acqua.  Molto rilassante...  L'unica nota discordante è legata all'arrivo giornaliero di turisti coreani e cinesi (?) (comunque asiatici) che sporcano e rovinano sia i coralli che la spiaggia....  Non hanno nessun rispetto per questa perla di isola...  quando vanno via il pomeriggio, intorno alle 17h00, se fai un passeggiata sulla spiaggia, trovi di tutto:  bottiglie vuote, sacchettini di patatine, ogni tipo di scarto fino a dei pannolini per bambini ....  Un disastro...per non parlare dei pesci agonizzanti che vengono a morire sulla riva per colpa degli scafi che vanno troppo vicino alla bariera corallina....  Se continuano di questo passo, tra dieci anni quest'isola sarà un'enorme discarica.....  Un vero peccato !
 
L'indomani, sono venuti a prenderci con lo speed boat per riportarci a Chalong.  Lì, ci aspettava Martino che ci ha accompagnati fino all'aeroporto di Phuket, dove abbiamo preso un volo THAI (ottima linea) fino a Bangkok.  Devo specificare che Martino ha dimostrato una disponibilità che va oltre la professionalità, e addirittura, ci ha offerto il suo aiuto in caso di problemi a Bangkok, anche se non era stato coinvolto nell'organizzazione di questa parte del nostro viaggio.  Un grazie enorme...  Ci ha permesso di sentirci guidati, assistiti e in buone mani..
 
A Bangkok,  abbiamo potuto visitare la città e, secondo noi, bastano due giorni per farne il giro turistico: i templi sono bellissimi, ma molto simili tra loro, ed  i Buddha stupendi. Abbiamo fatto il giro di vari mercati:  della frutta (tutta da assaggiare anche se in questo periodo è tutta insipida a causa della stagione delle pioggie ancora in corso), del pesce (puzza incredibile ma vale la pena visitarlo), degli amuleti (un pò come Porta Portese a Roma),  dei vestiti (ce ne sono ovunque).  Siamo andati al World Trade Centre, complesso di negozi hiper-moderno con tutte le migliori marche e con prezzi del tutto europei;  Chinatown, un dedalo di vie commerciali ragruppate in settori per tipi di articoli (ci si vende proprio di TUTTO E DI PIÙ...).  Ovviamente, girare per la città a piedi risulta pesante a causa del perenne traffico intenso, ovunque si vada.  Non ci si respira... i taxi (rigorasamente TAXIMETER) sono economici, ma mettono l'aria condizionata al massimo e ci si raffredda in un'attimo, ed i Tuktuk che immagazzinano tutti gli scarichi delle macchine sono da sconsigliare a Bangkok.  Abbiamo mangiato sia per strada (c'è cibo ovunque e a qualsiasi ora) ed anche in qualche piccola trattoria lungo le strade commerciali.  Era tutto squisito e nessuno ha avuto mal di pancia.  Perciò, dal momento che si tratta di cibo cotto e caldo, lasciatevi tentare  ed assaggiate tranquillamente....  Unica pecca:  spesso e volontieri, è molto piccante... ma basta dire "mai pet", perchè ti segnalino le cose meno piccanti da mangiare.
 
Purtroppo, la vacanza era molto corta e siamo dovuti tornare a casa il 7 novembre.  Non abbiamo avuto il tempo di visitare Ayutaya, l'antica capitale situata ad un'ottantina di km da Bangkok, nè altri posti (forse troppo turistici):  Week-end Market, il mercato flottante e Pat Pong...  

Sarà per un'altra volta !  Vogliamo tornarci al più presto ed andare anche a Pang'A e a Krabi...

Scritto da Massimo e Sylvie from Roma Italy

 
< Prec.   Pros. >
Venerdì, 19 Aprile 2019 01:15:02

Chi e' online

Meteo

Cambi in loco

Vola a Phuket

Logo

Fly Low Cost

15 Voli
 
© 2007 - 2019 Phuket-Thailandia.it, all Rights Reserved